Telefono

+39 3281675379

Email

info@abbicuradite.it

Il codice etico

L’insegnante di Yoga, prima di tutto, si ritrova a dover e voler rispettare un codice etico e deontologico.

Come iscritta all’Elenco Istruttori Yoga, ho accettato di sottoscrivere il codice etico e deontologico che riporto qui di seguito in versione integrale.

  1. Le regole del presente Codice deontologico sono vincolanti per tutti gli Istruttori di Yoga iscritti all’Elenco Istruttori Yoga. L’insegnante è quindi tenuto alla loro conoscenza e l’ignoranza delle medesime non esime dalla responsabilità disciplinare.
  2. L’inosservanza dei precetti stabiliti nel presente Codice deontologico ed ogni azione od omissione comunque contrarie al decoro, alla dignità ed al corretto esercizio della disciplina, possono determinare la radiazione dall’Elenco.
  3. L’insegnante, consapevole della responsabilità sociale, derivante dall’insegnamento dello Yoga, si impegna a non utilizzare indebitamente la fiducia e le eventuali situazioni di dipendenza dai committenti e degli utenti destinatari della sua prestazione professionale.
  4. L’insegnante è tenuto a rispettare i propri allievi ed è tenuto a non discriminare in base a religione, etnia, nazionalità, estrazione sociale, stato socio-economico, sesso di appartenenza, orientamento sessuale, disabilità.
  5. L’insegnante è tenuto ad effettuare aggiornamenti periodici nella propria disciplina in relazione allo stile o specifica Scuola o metodo di insegnamento e si impegna ad insegnare nei limiti delle proprie conoscenze e capacità.
  6. L’insegnante è autonomo e può decidere in tutta autonomia la metodica e la tipologia di insegnamento rispettando però i limiti della propria preparazione.
  7. L’insegnante è tenuto ad informare i propri allievi del proprio percorso professionale e delle proprie competenze.
  8. L’insegnante è tenuto ad informare preventivamente i suoi allievi o le strutture per cui lavora dei propri compensi e in nessun caso utilizza il proprio ruolo per assicurarsi indebiti vantaggi.
  9. L’insegnante è tenuto a rispettare le normative fiscali, legali e commerciali che regolamentano l’attività.
  10. L’insegnante si impegna a non adottare condotte lesive per i suoi allievi e in nessun caso cerca di interagire con terapie mediche nel tentativo di portare “guarigioni” senza il consenso del medico. Ogni problema fisico, psichico o motorio di ogni genere richiede il parere del medico.
  11. Se l’insegnante fosse anche un operatore del benessere nel campo delle Discipline olistiche non potrà comunque cercare di affrontare patologie di nessun genere tramite la pratica dello Yoga, se non in stretta collaborazione con un medico.
  12. I punti 10. e 11. possono non essere validi se l’insegnante fosse un medico, fisioterapista o altra figura professionale abilitata.
  13. L’insegnante si impegna a non ledere l’immagine dello Yoga con atteggiamenti personali o problemi personali che possano interagire negativamente con l’insegnamento.
  14. Nel caso si insegnasse a minori, l’insegnante si impegna a richiedere il consenso dei genitori o di chi ne fa le veci.
  15. L’Insegnante è tenuto a rispettare gli altri insegnanti di altre Associazioni e Scuole e mai dare giudizi negativi sulle altrui preparazioni o formazioni professionali nel tentativo di sottrarre clientela ai colleghi.
  16. Qualora ravvisi, in un altro socio, casi di scorretta condotta professionale che possano tradursi in danno per gli utenti o per il decoro dello Yoga, l’insegnante è tenuto a darne tempestiva comunicazione all’Associazione.
  17. L’insegnante si impegna, nel divulgare la sua attività, a non ledere l’immagine di altre Scuole o colleghi e a divulgare una immagine di Decoro, professionalità e serietà dello Yoga.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.